//Farina di AVENA
Farina di
AVENA

Kg

Descrizione

La farina di avena si ottiene dalla molitura dei semi interi o decorticati.
La farina di avena è utilizzata per la formulazione di prodotti da forno, ma spesso va miscelata alla polvere di frumento per una corretta lievitazione. La farina di avena si presta maggiormente a lavorazioni secche come, ad esempio, i biscotti. La ricetta più famosa a base di avena è senza dubbio il porridge, un alimento per la colazione di origine anglosassone.
Rispetto a quella dei cereali “più nobili”, la farina di avena vanta proprietà nutrizionali differenti. Ha una densità energetica piuttosto elevata, caratterizzata dalla maggior presenza di lipidi che, com’è noto, forniscono più del doppio delle calorie rispetto ai carboidrati. Grazie all’ottima presenza di fibre, l’amido della farina di avena viene digerito ed assorbito lentamente, a tutto vantaggio dell’indice glicemico dell’alimento. Le proteine sono abbondanti (circa il 50% in più rispetto alla farina di frumento) e ricche dell’amminoacido lisina (invece tendenzialmente carente nei cereali).
Per quel che concerne il profilo vitaminico, l’avena contiene soprattutto vit. B1 (Tiamina), vit. PP (Niacina) e vit. E (α-tocoferolo); in merito ai sali minerali, invece, si osservano ottime concentrazioni di potassio, ferro, fosforo e zinco.

Valori nutrizionali

Energia 389 Kcal – Grassi 6,9 g – Carboidrati 66,27 g – Proteine 16,89 g – Fibre 10,6 g.

Stoccaggio

Conservare in luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce solare diretta.
La confezione deve essere richiusa dopo ogni utilizzo.
Conservabilità (Shelf life) 12 mesi.

Formati disponibili

da Kg. 25 – 500 grammi

Indicazioni d’uso

Ideale per produzione di pane, dolci e porridge, sola o in aggiunta ad altre farine.

Caratteristiche Chimico Fisiche

Umidita 15% – ceneri 0,80 max – proteine 12 – w 130-150 – P/L 0,45 – 0,55 max

SCHEDA TECNICA

Categoria:
Condividi

Descrizione prodotto

Farina di
AVENA